5 ottobre 2013

ITALIA - FRIULI-VENEZIA GIULIA - TARVISIO: ALEURIA AURANTIA, IL FUNGO ARANCIONE


La natura a volte ci pone davanti delle cose bellissime, sia nel loro splendore che nella loro semplicità. E tante volte queste cose le troviamo per caso, mentre facciamo o cerchiamo tutt'altro: come è capitato a me durante una passeggiata di ottobre a Tarvisio, il ridente e turistico paese montano che si trova in Valcanale, in provincia di Udine.


Mi trovavo lì di passaggio. Avevo scelto Tarvisio come tappa intermedia di un mio viaggio verso l'Austria, ed avendo alcune ore a disposizione ho esplorato un po' l'abitato ed i dintorni. Sono finito quindi sul bel sentiero che costeggia il Torrente Bartolo, effettuando poi una deviazione in salita che mi ha portato sul percorso del Golf Senza Confini. Il nome di questo club deriva dal fatto che Tarvisio si trova praticamente all'incrocio di tre stati: Italia, Austria e Slovenia. Infatti, in tedesco, questa zona è conosciuta come Dreiländerecke [Angolo delle Tre Terre].

Il sentiero che portava sul percorso era acciottolato. Mentre salivo avevo notato distrattamente delle piccole macchie arancioni tra i sassi al suolo, che la mia mente aveva liquidato come frammenti di mattone. Poco più tardi, guardando meglio a terra (visto che la densità delle macchie aumentava), ho realizzato che erano invece esemplari di un fungo chiamato Aleuria aurantia, che come suggerisce il nome è di un vistoso color arancio.


A quanto ne so, non esiste un nome italiano per questo fungo: infatti anche se non tossico non viene mangiato, per la sua sua scarsa qualità organolettica (e comunque non deve venire raccolto da inesperti, in quanto può essere confuso con specie molto simili ma veramente velenose). In inglese invece viene chiamato Orange Peel Fungus [Fungo Buccia d'Arancia], a causa del fatto che alcuni esemplari sembrano proprio pezzetti di buccia d'arancia sparsi sul terreno, come si può vedere dalle foto. Cresce tra l'estate e l'autunno, nei boschi o, appunto, tra i sassi dei sentieri. Gli esemplari più grandi possono assomigliare a coppette, o anche a piccole orecchie. È diffuso in varie zone montane europee ed americane, ed al genere Aleuria appartengono diverse specie. Concludo con la classificazione, ricordando che tassonomicamente i funghi non sono piante ma appartengono ad un loro proprio regno.

CLASSIFICAZIONE
Regno: Fungi
Divisione: Ascomycota
Classe: Pezizomiycetes
Ordine: Pezizales
Famiglia: Pyronemataceae
Genere: Aleuria
Specie: Aleuria aurantia




View Larger Map