27 agosto 2012

ISOLA DI MAN: FUCHSIA MAGELLANICA / MANX FUCHSIA


I caratteristici  e coloratissimi fiori penduli della Fuchsia magellanica.


CLASSIFICAZIONE
Regno: Plantae (Piante)
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)

Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)

Divisione: Magnoliophyta (Piante con fiori)

Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)

Sottoclasse: Rosidae

Ordine: Myrtales

Famiglia: Onagraceae
Genere: Fuchsia
Specie: Fuchsia Magellanica

La Fuchsia, per la precisione Fuchsia magellanica, è una stupenda pianta molto diffusa sull'Isola di Man (come anche nell'Inghilterra nord-occidentale), sia nei giardini coltivati che nella natura selvatica.
Cresce sotto forma di arbusto, è originaria del Sud America dove la possiamo trovare fino alla Terra del Fuoco, ed è stata introdotta artificialmente nell'isola intorno al 1830 per scopi ornamentali dove si è adattata molto bene alle condizioni climatiche locali (regolate dalla Corrente del Golfo) in quanto ha bisogno di terreno umido, estati fresche ed inverni miti: è talmente rustica, diffusa e familiare che ha addirittura preso il nome alternativo di Manx Fuchsia [Fuchsia di Man]. Il fiore è molto bello e caratteristico: pendulo e dai vivaci colori scarlatto e porpora ha preso il nome, nel Gaelico di Man, di Jeirnyn Yee [Lacrima di Dio]. Questo fiore è molto amato da api, calabroni e farfalle a causa dell'alto contenuto di nettare, e nel suo habitat originario sarebbe impollinato dai colibrì. Produce bacche, che contengono i semi per la riproduzione, anche se in realtà la sua moltiplicazione deve molto ai giardinieri che la potano e gettano gli sfalci nella campagna. In climi più caldi la produzione di semi aumenta tanto da essere considerata pianta infestante. In ultimo aggiungo che il genere Fuchsia presenta numerose specie, originarie quasi tutte del Sud America ma anche provenienti dalla Nuova Zelanda e da Haiti, oltre a numerosi ibridi varianti per portamento, colore e mantenimento. È coltivata come pianta ornamentale anche in Italia, però a causa delle condizioni climatiche di cui ha bisogno non può diventare rustica e ha bisogno di attenzioni particolari. La Fuchsia magellanica, una pianta straniera che si adatta così bene da diventare a tutti gli effetti locale, a mio parere esemplifica  straordinariamente bene la storia dell'Isola di Man: abitata da Celti, è stata invasa dai Vichinghi che in seguito si sono integrati tanto da diventarne parte inscindibile.

Particolare dei fiori di Fuchsia magellanica.

Arbusti di Fuchsia magellanica (i cespugli costellati dalle macchie rosse dei fiori) in un giardino.


Visualizzazione ingrandita della mappa